BENVENUTI IN QUESTO PICCOLO PAESE SITUATO SULLE PROPAGGINI DEL VULCANO DI ROCCAMONFINA. LE BELLEZZE NATURALI REPERTI DI EPOCA ROMANA,LE NOSTRE TRADIZIONI, LA NOSTRA STORIA SONO I NOSTRI MONUMENTI CHE VI INVITIAMO A SCOPRIRE.

COME ARRIVARE A FONTANELLE 

  • IN TRENO LA STAZIONE FERROVIARIA PIÙ VICINA È QUELLA DI TEANO SULLA LINEA NAPOLI - CASSINO E IL PAESE E RANGIUGGIBILE MEDIANTE AUTOLINEE PUBBLICHE SULLA LINEA TEANO - FONTANELLE.

  • IN AUTOSTRADA DA MILANO  A1 DIREZIONE NAPOLI USCITA CAIANIELLO O CAPUA.

  • IN AUTOSTRADA DA ROMA A1 USCITA CAIANIELLO, LA STRADA PROVINCIALE PER TEANO E LA STRADA PROVINCIALE PER FONTANELLE DOPO AVER SEGUITO CON ATTENZIONE LA SEGNALETICA SI GIUNGE AL PAESE.

  • IN AUTOSTRADA DA NAPOLI A1 USCITA CAPUA LA STRADA STATALE APPIA FERMARSI ALL' INCROCIO DI S.MARCO DI TEANO PERCORRERE LA STRADA PER FONTANELLE.

  • A PIEDI DA TEANO GIUNGERE A CASAMOSTRA E VI É UNA STRADA MULATTIERA LUNGO LA QUALE VIA "ORIA".

  • DA CAPPELLE PASSANDO PER IL SANTUARIO DELLA MADONNA DELLE GRAZIE DETTO DELLE "TRE MADONNE" INIZIA LA MULATTIERA DA ROCCAMONFINA SEGUENDO LE STRADE DEI BOSCHI ATTENZIONE! LA SEGNALETICA É SCARSA MA SE CHIEDETE ALLE PERSONE VI DARANNO LE GIUSTE INDICAZIONI.

Clicca sull icone per scaricare L'APP per il tuo Smartphonr

O seguire le Pagine Social !!

APP SMARTPHONE
  • Facebook
  • Instagram

La frazione o località di Fontanelle sorge a 330 metri sul livello del mare.

Descrizione

Questo piccolo paese dell'alto casertano nella regione Campania è una frazione del comune di Teano, e Fontanelle dista 4,52 chilometri dal comune di cui essa fa parte situata sulle propaggini del vulcano di Roccamonfina. Nella frazione o località di Fontanelle ci sono bellezze naturali, reperti d' epoca romana e tanto da scoprire, vi risiedono circa 300 abitanti, le sue vicende passate sono leggibili non nei testi di storia.ma nelle pietre e nei reperti e nei racconti tramandati nei secoli, anche se qualche notizia si legge nei testi di storia locale una stele in tufo con un’iscrizione osca datata nell'ambito del secondo secolo A.C. ci dice che la zona fu abitata da sidicini di stirpe Osca. Poi Roma estese la sua influenza e segni dove sono visibili anche oggi: la via adriana, una derivazione della via latina e una serie di fonti adiacenti ad essa. Contofinestre". Una leggenda dice che vi fosse una villa con fontane da cui si origino il nome del paese. Altra leggenda che il centro derivasse da un stazionamento di briganti in epoca medioevale la facile raggiungibilità per i boschi dai paesi limitrofi e la lontananza dalla strada rende ciò probabile. L'attuale paese si sviluppa nel xvi secolo il nucleo più antico è Rocci. In chiesa è stato ritrovato un battistero datato 1579 e la chiesa è in una cartina diocesana del 1635. La peste del 1656 colpi duramente la popolazione morirono 8o persone nel xvii secolo faceva parte del terzerio di S. Giuliano è in essa oltre la chiesa tre cappelle. Il Giustiniani ci dice che alla fine del 700 aveva 355 abitanti. Tutti addetti all’agricoltura quando a Teano il 26.10.1860 si incontravano vittorio Emanuele e Garibaldi per fontanelle transitavano le truppe del generale cialdini che a S. Giuliano si incontrarono con le truppe borboniche e si aprirono la strada per Gaeta. L'economia fu sempre di tipo agricolo e la povertà spinse molti ad emigrare dopo la prima guerra mondiale. A fontanelle vi fu un eccidio tedesco durante la ii guerra mondiale. Per vendicare un loro commilitone 4 civili tre fratelli.  Finita la guerra tornati i reduci rimase l'economia agricola che non permetteva il sostentamento di tutti e ancora una volta molti emigrarono oggi anche se i campi sono coltivati, pochissimi sono i contadini le occupazioni sono soprattutto nel settore terziario. Personalità nate a Fontanelle noi ricordiamo Don Adolfo l'arco.